La Residenza Sanitaria Assistenziale è la risposta residenziale ai bisogni di salute fisici, psichici e sociali delle persone temporaneamente o permanentemente non autosufficienti perché affette da malattia cronica e/o impossibilitate a vivere autonomamente al proprio domicilio.

La RSA mette a disposizione dei propri Residenti un servizio di assistenza sanitaria medica ed infermieristica e trattamenti riabilitativi per il mantenimento e/o per il miglioramento dello stato di salute e del grado di autonomia della persona, nonché attività di animazione e socializzazione. Disponibile la consulenza gratuita dello psichiatra, del neurologo ed i servizi di parrucchiera e podologa.
La Residenza Sanitaria Assistenziale ha una capacità di accoglienza di 94 posti letto, 90 accreditati e n. 4 per “Solventi in proprio” (privati). Le stanze sono principalmente a due letti con bagno privato; inoltre sono presenti n. 9 stanze singole, 2 stanze a 4 posti letto ed una sola stanza a tre posti letto.
Ogni stanza è dotata di impianto centralizzato di ossigeno, impianto di aspirazione e di impianto di climatizzazione centralizzato e personalizzabile.
In ogni nucleo sono presenti locali comuni adibiti a refettorio ed ampi spazi per il tempo libero e per la socializzazione.

Per il ricovero in RSA è necessario rivolgersi all’Assistente Sociale del comune di residenza della persona.
Utenti residenti al di fuori della provincia, in territorio lombardo o in regime di solvenza.

Le persone interessate possono prendere contatto direttamente con l’ufficio accettazioni / assistente sociale della Fondazione, che trasmetterà loro una scheda informativa da far compilare al Medico di Medicina Generale, da allegare alla domanda di ricovero.