Alcuni enti erogatori del territorio cremonese con decennale esperienza nell’assistenza e cura delle persone fragili, anziane e delle loro famiglie, hanno deciso di costituire un’Associazione per sviluppare servizi nell’ambito del progetto regionale di presa in carico dei pazienti con patologie croniche (DGR Regione Lombardia n.6551/2017)

Obiettivo principale delle strutture coinvolte è quello di proporsi come presidio territoriale vicino al cittadino e ai suoi bisogni ed offrire, attraverso i propri servizi e professionisti, un’ampia ed articolata filiera di servizi.

Come funziona la “presa in carico” del paziente cronico?

Il paziente affetto da patologie croniche individua il soggetto gestore al quale affidare l’organizzazione e la gestione del percorso terapeutico più adatto al trattamento della propria patologia.
La grande novità è che in questo modo la persona e la famiglia vengono “sollevati” dall’impegno di organizzare autonomamente le prestazioni che dovrà svolgere nel corso dell’anno (visite specialistiche ed esami). Tale compito sarà in capo, infatti, dal soggetto gestore prescelto che sarà anche in grado di offrire direttamente i servizi di cui necessita. Tutto questo garantirà un risparmio di tempo ed una migliore appropriatezza degli interventi sanitari e socio-sanitari.

 

Per quali patologie “Rete Assistenza Cremonese” è accreditata?

Gli enti fondatori di “Rete Assistenza Cremonese” sono storicamente impegnati nella presa in carico ed assistenza delle persone anziane.
Per questo motivo e – coerentemente con le cose che meglio sappiamo fare e la professionalità di ci ha consentito di essere quello che siamo – si è deciso di focalizzare il nostro intervento sulle patologie croniche più diffuse tra gli over 65 anni:

  • vasculopatia cerebrale (per esempio ictus o infarto cerebrale, ischemia, emorragia cerebrale)
  • parkinson e parkinsonismi
  • malattie del sistema osteomuscolare e del tessuto connettivo (per esempio artrite reumatoide, spondiloartrite o dermatomiosite)
  • malattia di Alzheimer
  • demenze

A chi chiedere informazioni

    Rete Assistenza Cremonese comprende diverse realtà del territorio cremonese: questo è per noi un punto di forza perché in tal modo possiamo essere vicini ai cittadini.

    Nella nostra Associazione sono confluiti 11 strutture che sono già da tempo un importante punto di riferimento per la presa in carico e cura delle persone del territorio cremonese.

    Di seguito l’elenco delle strutture e le sedi territoriali alle quali potrà chiedere un appuntamento:

    • ASC Cremona Solidale, via Zocco n.21 – Cremona (telefono 0372 533736)
    • Fondazione Bruno Pari Onlus, via G.B. Rosa n.42 – Ostiano (telefono 0372 856233)
    • Fondazione Casa di Riposo di Robecco D’Oglio Onlus, via Mazzini n.21 – Robecco D’Oglio (telefono 0372 920911)
    • Fondazione Casa di Riposo San Giuseppe Onlus, largo Vittoria n.20 – Isola Dovarese (telefono 0375 946023)
    • Fondazione Elisabetta Germani Onlus, via Pieve Gurata n.11 – Cingia De’Botti (telefono 0375 960211)
    • Fondazione Esilda e Francesco Soldi Onlus, via Garibaldi n.93 – Vescovato (telefono 0372 818068)
    • Fondazione Istituto Carlo Vismara – Giovanni de Petri Onlus, via Vismara n.10 – San Bassano (telefono 0374 373165)
    • Fondazione Istituto Ospedaliero di Sospiro Onlus, piazza Libertà n.2 – Sospiro (telefono 0372 620224-266)
    • Fondazione Ospedale della Carità Onlus, via Marconi n.1 – Casalbuttano (telefono 0374 361118)
    • Il Gabbiano Società Cooperativa Sociale Onlus, via Cavour n.1 – Piadena (telefono 0375 380079)
    • Emmaus s.p.a. – RSA Don Mori, largo Mori n.2 – Stagno Lombardo (telefono 0372 57027)

    Per informazioni e l’attivazione del servizio

    Per informazioni e l’attivazione del servizio è necessario rivolgersi al Punto Informativo di questa Fondazione e specificatamente all’Assistente sociale dott.sa Uccellini Elisa oppure alla sig.ra Lionelli Serenella (OSS), contattabili dal lunedì al venerdì al numero 0372/856233 o via mail: